Google Plus si prepara a superare Facebook

Entro il 2016 Google Plus supererà Facebook nel numero di contenuti condivisi e di utenti iscritti.

Il social network di Google sta registrando una crescita elevata, soprattutto a partire dall’inizio di quest’anno, con numeri che sembrano destinati a crescere ancora e a superare e mettere da parte il potere che fino a questo momento ha avuto Facebook.

 Questa previsione arriva dal team di studiosi di Searchmetrics che ha raccolto dei dati sulla diffusione dei social network negli Stati Uniti, analizzando un numero consistente di parole chiave utilizzate nei motori di ricerca e i segnali che arrivano dai social, passati e presenti.

Secondo l’analisi di Searchmetrics, Google Plus sta crescendo a un ritmo elevato, ma in termini assoluti risulta essere ancora molto indietro rispetto a Facebook. Così, cresce il numero di utenti iscritti, ma l’attività degli stessi è meno avanzata.

D’altro canto, la piattaforma social di Mark Zuckerberg è cresciuta in misura più contenuta semplicemente perché ha già raggiunto numeri interessanti in passato.Negli Stati Uniti, da gennaio 2012 ad aprile 2013, in termini di condivisioni Google Plus è cresciuto del 788%, con una impennata notevole tra febbraio e aprile 2013. Grafico in salita anche per Facebook, che ha fatto registrare una crescita del 202%. Un dato interessante se si considera che Google Plus ha solo due anni di vita, mentre Facebook quattro volte di più.

Da notare, secondo Searchmetrics, come la crescita di Google Plus sia strettamente collegata alla crescita di utenti che utilizzano smartphone con sistemi Android (a cui è richiesta l’attivazione di un profilo per accedere ai servizi). Si prevede, dunque, che Google Plus continuerà a crescere, non solo grazie ad Android ma anche grazie all’integrazione tra diversi servizi che Google sta cercando di portare avanti da diverso tempo. Nel febbraio 2016, quindi in meno di tre anni, Google Plus supererà definitivamente Facebook.

Searchmetrics stima il sorpasso di Google Plus su Facebook sulla base del tasso di crescita registrato negli ultimi sei mesi, anche se, raccomandano gli studiosi, questi dati sono da prendere con le pinze visto il mercato che abbiamo di fronte, molto volubile e strettamente collegato all’andamento della Rete e delle nuove tecnologie.

fonte: PMiServizi

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply