FACEBOOK, TWITTER E SOCIAL NETWORK LA NUOVA FRONTIERA DELLA CHIESA CATTOLICA

“Ho preso informazioni su di lei e ho visto che è molto attivo su Facebook”. Ecco come si presenta Papa Francesco al rabbino capo della comunità ebraica di Roma, Riccardo Di Segni

Papa Francesco non finisce di stupire, oggi durante l’udienza privata in Vaticano, a cui hanno partecipato i rappresentanti delle diverse confessioni religiose, quando ha incontrato il rabbino capo della comunità ebraica di Roma, Riccardo Di Segni, ha rivelato: “Ho preso informazioni su di lei e ho visto che è molto attivo su Facebook”.

Il riferimento non previsto ai social network da parte del Pontefice è stato accolto con un sorriso compiacente da Di Segni, come testimonia una foto pubblicata sul sito della comunità di Roma.

Intanto su Twitter il Papa continua ad essere presente e sono già tre i suoi tweet con @pontifex, nel primo, successivo alla sua elezione, esprime gratitudine per l’accoglienza ricevuta e chiede di essere sostenuto con la preghiera: “Cari amici vi ringrazio di cuore e vi chiedo di continuare a pregare per me. Papa Francesco”; gli altri due riprendono i punti centrali della sua omelia durante la messa di inizio pontificato, la custodia e la cura il secondo(“Custodiamo Cristo nella nostra vita, abbiamo cura gli uni degli altri, custodiamo il creato con amore.”), il senso del potere il terzo (“Il vero potere è il servizio. Il Papa deve servire tutti, specie i più poveri, i più deboli, i più piccoli”).

Ma non è da escludere che la presenza del Papa sui social network non venga arricchita anche su Facebook, proprio su Facebook intanto i gruppi dedicati a Papa Francesco si stanno moltiplicando, e sulla strada tracciata da Benedetto XVI e Giovanni Paolo II, i social network potrebbero diventare nuovo terreno di incontro ed evangelizzazione per la missione della Chiesa

fonte: supermoneynews

 

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply