#CONCLAVE 2.0: E’ TIMOTHY DOLAN IL CARDINALE CHE SCATENA PIU’ CONVERSAZIONI SUI SOCIAL NETWORK

Secondo una ricerca condotta da Almawave é lo statunitense Timothy Dolan il cardinale di cui si discute di più sui social network.

Circa il 18,3% delle conversazioni su Twitter riguardanti i possibili candidati al ruolo di Pontefice – ben 8.617 in valore assoluto – si concentrano sul suo nominativo.

È il risultato del monitoraggio che Almawave (società di innovazione tecnologica del gruppo Almaviva) ha condotto analizzando 7 milioni di tweet provenienti da tutto il mondo nel periodo 27 febbraio -11 marzo, nelle quattro lingue corrispondenti ai Paesi di maggiore diffusione della Chiesa cattolica: italiano, inglese, spagnolo e portoghese.

Nessun cardinale papabile di nazionalità italiana é presente sul podio dei più commentati sui social network: il secondo candidato più twittato é stato infatti il ghanese Peter Kodwo Appiah Turkson, con circa il 10,9% delle interazioni che si sono sviluppate sul suo conto, seguito al terzo posto dal filippino Luis Antonio Tagle, uno dei volti più giovani del collegio cardinalizio, con il 9,5% di cinguettii intorno al suo nome. Per incontrare il primo papabile italiano – ed europeo – bisogna scendere fino alla sesta posizione, dove si trova Angelo Scola, sul conto del quale sono stati espressi l’8,5% dei tweet in rete. La quarta e quinta posizione della classifica sono infatti occupate dal brasiliano Odilo Sherer (9,4%) e dal canadese Marc Oullet (9%).

La ricerca di Almawave ha però preso in considerazione anche un altro aspetto, attinente alla «centralità« dei candidati papabili sui social network, misura che indica il numero di seguaci di ciascun cardinale, come somma di like sulla propria pagina facebook e followers su twitter. Secondo questa prospettiva, é Louis Antonio Tagle il più seguito sui social network, con 127.667 tra followers e like, dove i like alla sua pagina facebook ufficiale costituiscono la porzione maggiore di questo numero (Tagle é infatti relativamente poco attivo su Twitter). Il secondo cardinale più seguito é ancora l’arcivescovo di New York Dolan, con 91.358 tra followers e like, seguito dall’italiano Gianfranco Ravasi (47.012), dall’arcivescovo di San Paolo Odilo Sherer (33.209) e da Sean O’ Malley (13.469).

Alcuni di questi candidati papabili occupano anche le prime posizioni del ranking dei più attivi sui social network: il brasiliano Sherer primeggia, staccando sensibilmente tutti gli altri, con oltre 1.600 tweet pubblicati sul suo account, seguito dall’italiano Ravasi (910) e dallo statunitense O’ Malley (351). I quattro temi più discussi tra i tweet espressi in lingua italiana rilevano l’interesse degli utenti attorno a temi legati al mondo dell’attualità e del sociale: scandali, contraccezione, Vatileaks e matrimoni gay. Sostanzialmente in linea con questi interessi anche i cinguettii in lingua spagnola e in lingua inglese, che costituiscono rispettivamente il 31,4% e il 62,7% del totale

fonte: il Sole24ore

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply