Renzi presenta la sua squadra, ma i più social sono i ministri superstiti del governo Letta

Solo 12 presenti su Twitter (quelli del governo Letta erano 15). Alfano è il più popolare e influente. Il canale Youtube con più iscritti è quello di Franceschini. Lupi recordman di visualizzazioni. Ministri Ncd più forti di quelli Pd sui social network. 

di Luca La Mantia

Deve essere il governo del cambiamento ma i social network dicono qualcosa di diverso. In questa analisi abbiamo messo sotto la lente d’ingrandimento l’attività social dei neoministri dell’esecutivo guidato da Matteo Renzi. Il primo dato che balza all’occhio (come vedremo) è che solo una parte della squadra del segretario del Pd sia presente su Facebook e Twitter e addirittura una minoranza su Youtube. La seconda notizia riguarda i ministri più popolari e attivi sulle piattaforme esaminate. Tutte persone (Alfano, Lupi, Lorenzin, Franceschini) già presenti nel governo Letta. Non solo, fatta esclusione di Franceschini, i più forti nella comunicazione via social sono i politici di un partito (Ncd) diverso da quello di maggioranza relativa, guidato dallo stesso Renzi. Per quanto riguarda Twitter, infine, il governo Letta aveva più ministri presenti: 15 contro i 12 dell’esecutivo targato Renzi.

Twitter

Angelino Alfano è il ministro più popolare del governo Renzi secondo Twitter. Il leader del Nuovo Centrodestra ha, infatti, totalizzato sinora 166.000 follower. Dietro di lui Dario Franceschini (Beni culturali) con 119.000 follower. Ben posizionati anche Maurizio Lupi (71.200) e Beatrice Lorenzin (27.100). Dopo Franceschini il ministro in quota Pd più popolare è quello degli Esteri, Federica Mogherini, con 20.800 follower. La più attiva è, però, Roberta Pinotti (Difesa) che ha tweettato, fino a oggi, 6.911 volte. In totale 11 ministri su 16 del governo Renzi hanno un profilo Twitter. Di seguito la classifica dei ministri per numero di follower: Agelino Alfano (Interni) 166.000; Dario Franceschini (Cultura) 119.000; Maurizio Lupi (Infrastrutture) 71.200;  Beatrice Lorenzin (Salute) 27.100; Maria Elena Boschi (Riforme) 21.000; Federica Mogherini (Esteri) 20.800; Andrea Orlando (Giustizia) 19.900; Marianna Madia (Pa) 12.200; Roberta Pinotti (Difesa) 11.300; Stefania Giannini (Pubblica Istruzione) 7.288; Gian Luca Galletti (Ambiente) 4.980; Maurizio Martina (Mipaaf) 3.541.

Facebook

Solo dieci ministri sono presenti su Facebook con una pagina fan o un profilo personale. Il più popolare è, ancora una volta, Alfano. La page del responsabile del Viminale ha, infatti, totalizzato 120.606 “like”. L’ex vicepremier è anche il ministro più influente sul social network più diffuso al mondo. Lo dimostra il dato dei “ne parlano” che, sulla sua pagina fan, raggiunge quota 6.064. Le tendenze di Facebook ricalcano, grosso modo, quelle di Twitter. Dopo Alfano viene  Maurizio Lupi ( 36.554 “mi piace” e 3.428 “ne parlano”). Segue la classifica dei ministri per “Like” totali (nel computo sono calcolate anche eventuali pagine fan plurime in relazione al singolo ministro preso in esame):  Alfano, 120.606; Lupi, 36.554; Franceschini, 27.143; Boschi, 18.299; Madia, 10.745; Orlando, 2.887; Lorenzin, 2.272; Mogherini, 1989; Martina, 1.511. Stefania Giannini non ha una pagina fan ma solo un profilo personale.

Youtube

Rispetto a Twitter e Facebook la presenza dei neoministri su Youtube è scarna. Solo sette componenti del governo Renzi hanno un canale Youtube ufficiale (Franceschini, Giannini, Orlando, Alfano, Lorenzini, Boschi e Lupi). Franceschini è titolare del canale con più iscritti (244), seguito da Alfano (206). Ma il vero protagonista su Youtube è Lupi. Il ministro delle Infrastrutture ha solo 30 iscritti sul suo canale ma vince la sfida delle visualizzazioni: 1.694.603 a fronte dei 3.157 video che lo riguardano (non pubblicati solo sulla sua piattaforma ufficiale). Dato, quest’ultimo, che lo pone al primo posto anche per numero di video totali.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply