Leopolda e Boschi travolti dallo scandalo di Banca Etruria

Sul web e su Twitter migliaia di utenti hanno utilizzato gli hashtag dedicati alla Leopolda per attaccare la manifestazione ed il ministro Boschi

di Guido Petrangeli

L’onda d’urto scatenata dallo scandalo della Banca Etruria ha letteralmente travolto la Leopolda. Sul web e su Twitter la manifestazione è stata presa d’assalto da migliaia di utenti che hanno accusato il governo di salvare le banche e abbandonate i risparmiatori. Protagonisti di questa edizione sono stati Maria Elena Boschi e Roberto Saviano che con il suo attacco al ministro delle Riforme ha contribuito al sentiment negativo della rete verso la Leopolda 2015.


Google e media online
La Leopolda è stata sicuramente uno dei temi più discussi sul eb e sui social in questa settimana: venerdì, giorno di inaugurazione, la kermesse è risultata con più di 20mila ricerche il settimo argomento più cliccato su Google. La manifestazione ha avuto da parte dei media online una copertura molto forte se consideriamo che tra venerdì e domenica sono state pubblicate sull’argomento una media di circa 128mila notizie al giorno.

Twitter
Su Twitter la Leopolda ha avuto una grandissima cassa di risonanza. L’hashtag #leopolda2015 è entrato nella topic trend italiana venerdì 11 dicembre con una media di 563 tweet all’ora. Sono state 363.028 le persone che hanno visto sulla propria timeline di twitter #leopolda2015 tra la sua prima menzione e il momento in cui è entrato in tendenza. A fine giornata #leopolda2015 è risultato il nono argomento più discusso nella twitter-sfera italiana. Il sentiment della rete è stato però fortemente negativo: #Boschi è stato il personaggio politico più ricercato su #leopolda2015 e tra le parole più correlate al ministro troviamo “padre” e “dimissioni”. Uno dei motivi di questa associazione è stato sicuramente il duro attacco al ministro da parte di Saviano. Il giornalista italiano più popolare su Twitter ha twettato un articolo che in pochi secondi è diventato il più virale su #leopolda2015: “Indulgenti con il ministro Boschi, assente al CDM che varava il provvedimento salva banche” (352 retweet e 290 mi piace).

Sabato 12 dicembre l’hashtag #leopolda2015 è stato rottamato da #leopolda6 che a fine giornata è risultato il quinto argomento più discusso nella twitter-sfera con circa 1600 tweet all’ora. Anche in questa giornata è stato protagonista Saviano che ha postato un nuovo tweet ancora più virale sull’argomento (672 retweet, 652 mi piace): “Il PD mi accusa di delirare sul ministro Boschi, ma non spende una parola sui vertici di #BancaEtruria”. A conferma della sentiment negativa della rete abbiamo registrato come l’articolo più virale su #leopolda6 sia stato un pezzo dell’Hufftington post in cui un funzionario della Banca Etruria confessa di aver venduto dei bond al pensionato suicida.

Nella giornata conclusiva della Leopolda, domenica 13, Matteo Renzi è salito sul palco per il suo discorso di chiusura, provando in alcuni passaggi a difendere la manifestazione ed il suo governo dagli attacchi subiti. La rete è sembrata però distante dalle parole del premier: mentre Renzi provava a difendersi dal dossier Banca Etruria dai radar dei topic trend di Twitter sparivano gli hashtag #leopolda2015 e #leopolda6.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply