La Serie A è sempre più digitale, chi vince lo scudetto dei social media?

La Juventus è il club italiano col maggior numero di tifosi online, ma ci sono soprese tra chi riesce a coinvolgere di più

“No al calcio moderno” recitava un vecchio striscione da ultras. No, in sostanza, a tutto quello che ha reso il football un business e i club delle vere e proprie aziende nei quali il risultato sportivo diventa sempre più secondario rispetto a diritti tv e merchandising.

In un’epoca in cui i presidenti padroni hanno lasciato il passo, la sostenibilità del calcio non può prescindere dai ricavi commerciali, che, a loro volta, dipendono dalla valorizzazione del brand. E qui un ruolo fondamentale lo giocano i social network. Ampliare la platea del pubblico internazionale significa attrarre più tifosi e, quindi, più clienti cui proporre prodotti ufficiali, biglietti per l’accesso allo stadio, al museo societario e così via. I social media permettono di aumentare a dismisura le possibilità di interazioni tra tifosi e il loro beniamini, aprendo così una nuova stagione nel rapporto tra società di calcio e i propri supporter. Infine i big data: per ogni tifoso che mette un like, commenta un post o condivide una foto ci sono migliaia di dati che entrano in possesso alle società. È fantascienza, scusate fantacalcio, immaginare un futuro in cui saranno i milioni di dati provenienti dai social media a determinare la spartizione dei diritti tv? Per chi scrive assolutamente no.  Pur in ritardo rispetto agli altri campionati, la Serie A, negli ultimi anni ha fatto passi da gigante in questo senso. Oggi tutti i club che partecipano al massimo campionato italiano sono presenti sulle principali piattaforme social: Facebook, Twitter e Instagram.

  Facebook Twitter Instagram Tot
1 JUVENTUS 39.406.674 7.258.893 31.804.500 78.470.067
2 MILAN 24.667.665 7.084.550 6.409.469 38.161.684
3 INTER 16.615.887 1.833.912 3.596.312 22.046.111
4 ROMA 9.554.132 1.818.609 2.888.954 14.261.695
5 NAPOLI 4.403.854 1.523.176 1.784.995 7.712.025
6 FIORENTINA 2.089.644 654.611 579.066 3.323.321
7 LAZIO 836.106 524.338 455.568 1.816.012
8 BOLOGNA 1.031.897 160.596 118.893 1.311.386
9 TORINO 475.932 402.654 226.283 1.104.869
10 CAGLIARI 361.843 353.336 217.793 932.972
11 UDINESE 453.536 288.548 111.401 853.485
12 SAMPDORIA 346.271 344.923 160.251 851.445
13 GENOA 345.972 320.089 163.940 830.001
14 ATALANTA 264.149 301.371 200.805 766.325
15 SASSUOLO 259.106 265.902 209.960 734.968
16 VERONA 273.743 258.218 80.926 612.887
17 PARMA 292.541 28.169 238.127 558.837
18 BRESCIA 82.838 27.983 93.657 204.478
19 SPAL 60.701 19.959 88.003 168.663
20 LECCE 61.585 1.429 71.593 134.607

Fra i principali club di A, la Juventus non domina soltanto sul rettangolo verde ma anche su quello digitale, risultando nettamente la più popolare. Se prendiamo in esame solo pagine e account in lingua italiana (le più seguite) notiamo subito che su Facebook la “Vecchia signora” viaggia a un ritmo da oltre 39 milioni e 400mila like. Poco sotto c’è il dato di Instagram, quasi 32 milioni di follower. Chiude Twitter, dove i “seguaci” sono oltre 7 milioni e 200mila. La combinazione dei tre social assicura alla Juve oltre 78 milioni e 400 mila di tifosi digitali. Quaranta milioni e passa in più del Milan, secondo per popolarità. Il totale da oltre 38 milioni e 160mila utenti è ripartito fra Fracebook (più di 24 milioni e 660mila “mi piace”) , Twitter (più di 7 milioni di follower) e Instagram (6 milioni 400mila e spicci). Numeri che consentono ai rossoneri di vincere un’ideale derby con l’Inter. Il club nerazzurro, infatti, nel totale è molto più indietro (oltre 22 milioni). Su Facebook si ferma a poco più di 16 milioni e 600mila like, su Instagram ha circa 3 milioni e 600mila follower mentre su Twitter è seguita da circa 2 milioni di utenti.

  Facebook Twitter Instagram Tot
JUVENTUS 39.406.674 7.258.893 31.804.500 78.470.067
MILAN 24.667.665 7.084.550 6.409.469 38.161.684
INTER 16.615.887 1.833.912 3.596.312 22.046.111
ROMA 9.554.132 1.818.609 2.888.954 14.261.695
NAPOLI 4.403.854 1.523.176 1.784.995 7.712.025
FIORENTINA 2.089.644 654.611 579.066 3.323.321

Chi sta lavorando parecchio su social è la Roma americana guidata da James Pallotta. Il club giallorosso si affida alle più innovative strategie, puntando in modo particolare sullo storytelling. Dalla scorsa estate ha poi aderito a una campagna di sensibilizzazione sul tema delle persone scomparse, associando a ogni acquisto durante il calciomercato il volto di un bambino o di un adulto svanito nel nulla. Tutto questo crea inevitabilmente traffico sui social. Su Facebook  i like sono oltre 9 milioni e 500mila, su Instagram i follower sfiorano le 3 milioni di unità mentre su Twitter arrivano poco sotto i 2 milioni. Totale: più di 14 milioni e 260mila utenti. Nonostante gli sforzi, le grandi del Nord sono ancora lontane per i giallorossi che devono accontentarsi dell’ultimo posto valido per la champions dei social. Si tratta, in ogni caso, di un seguito doppio rispetto a quello del Napoli e di una vittoria clamorosa nel derby digitale con i cugini laziali, fermi a 1,8 mln di tifosi online. Il club di De Laurentiis ha agganciato, sinora, quasi 8 milioni di utenti, divisi fra Facebook (oltre 4 milioni e 400mila), Instagram (circa 1 milione e 800mila) e Twitter (poco più di 1,5 milioni). Si piazza al sesto posto la Fiorentina, da poco acquistata dall’imprenditore italoamericano Rocco Commisso. I like su Facebook sono circa 2 milioni e 100mila, i follower su Twitter oltre 654mila e quelli su Instagram poco più di 579mila, per un totale di 3 milioni e 220mila e passa utenti. Per quanto riguarda il derby della lanterna, sui social se lo aggiudica sul filo di lana la Sampdoria.

Livello di coinvolgimento dei tifosi – le interazioni

Oltre al livello di popolarità abbiamo monitorato anche la capacità dei club di serie a nel saper coinvolgere i propri tifosi digitali.  Nel mondo dello sport saper interagire con la propria fanbase è fondamentale per creare un rapporto di fiducia tra società e singolo tifoso. Gioie e delusioni nel calcio sono all’ordine del giorno e non c’è niente di più perfomante dei social media per annusare il clima che respira una tifoseria. Grazie alle caratteristiche di questi piattaforme un club può riuscire a compattare un ambiente demoralizzato per una sconfitta così come aumentare la gran cassa di un’importante vittoria.

Facebook

Sul social media più diffuso nel mondo è a sorpresa l’Inter il club che riesce a coinvolgere più delle altre i propri tifosi con una media di  oltre 20mila like per singolo post. Benissimo fa il Napoli che si classifica secondo con circa 11mila like per singolo post pubblicato. La Juve in questa speciale classifica è solo terza con oltre 9mila like per singolo post. Quarto posto per la Roma davanti a Milan e Fiorentina

facebook
(media like su ultimi 100 post)
1 INTER 20.816
2 NAPOLI 11038
3 JUVENTUS 9.575
4 ROMA 7.461
5 MILAN 6.903
6 FIORENTINA 1.627

Instagram

Instagram non è soltanto il social media che cresce più al mondo ma anche quello più adatto per un club sportivo. La prevalenza dell’immagine sul testo, la possibilità tramite le stories di aggiornare continuamente i propri utenti rendono questa piattaforma imprescindibile per i tifosi di una squadra di calcio. Qui la Juve torna a dominare, con una media di oltre 500mila like per singolo post. Secondo posto per la Milano sponda nerazzura con una media di 129mila like per singolo post. Chiude il podio il Milan con una media di 90mila like per singolo post. Il Napoli su Instagram  riesce ad essere più coinvolgente di Roma e Fiorentina

Instagram
(media like su ultimi 100 post)
1 JUVENTUS 503.524
2 INTER 129.622
3 MILAN 90.757
4 NAPOLI 67507
5 ROMA 63304
6 FIORENTINA 22202
You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply