Il M5s svolta a sinistra puntando sul reddito di cittadinanza

Di pari passo alla manifestazione di Perugia è andata in scena una “marcia” online di forte sostegno al reddito di cittadinanza

di Guido Petrangeli

La madre di tutte le battaglie del M5s stelle è partita da Perugia, dove tantissimi militanti hanno sfilato per una legge sul reddito di cittadinanza. Dalle colonne del blog di Beppe Grillo siamo stati abituati a leggere un po’ di tutto: dalle stampanti 3-d alle campagne anti-vaccino, dai complotti dei frigoriferi sino alle famigerate scie chimiche.

Ma se c’è un tema del programma del movimento che ha suscitato un grande interesse da parte dell’opinione pubblica, innescando anche un dibattito tecnico, è sicuramente quello del reddito di cittadinanza. Anzi possiamo affermare senza essere smentiti che il movimento è stato il primo soggetto italiano ad aver posto sul tavolo della scena politica nazionale la questione di un reddito di sostegno ai cittadini. Non è un caso che digitando su Google “reddito di cittadinanza” risultino come parole più associate a questa ricerca Movimento 5 stelle e Beppe Grillo.

La campagna per la marcia di Perugia è stata dunque programma nei minimi dettagli da Grillo che nel mese di maggio ha dedicato la maggior parte dei post del suo blog a sostegno della manifestazione di sabato 20. A rendere l’evento ancora più virale ci ha pensato il rapporto annuale dell’Istat pubblicato in settimana che ha certificato le forti disuguaglianze sociale ed economiche che affliggono la società italiana. Giovedì 18 maggio nella twitter-sfera italiana la pubblicazione del rapporto #istat (11° hashtag in Italia) è stato un argomento più caldo delle telefonate tra Renzi ed il padre legate all’affaire #Consip (17° posto).

Gli effetti della vasta campagna del blog di Grillo si sono riversati in rete dove di pari passo alla manifestazione di Perugia è andata in scena una “marcia” online di forte sostegno al reddito di cittadinanza. Per più di tre ore #redditodicittadinanza, con picchi di oltre 1200 messaggi all’ora, è stato l’argomento più discusso nella twitter-sfera italiana. Durante la giornata #redditodicittadinanza è rimasto nei topic trend di twitter per 11 ore. In totale sono stati scritti più di 10mila messaggi su questo tema, che ha ottenuto 8,5 milioni di visualizzazioni da parte di 3,8 milioni di utenti unici. Anche su Facebook la marcia di Perugia ha riscosso grande successo. I video pubblicati dai principali leader del movimento a sostegno del reddito di cittadinanza hanno generato un totale di oltre 500mila visualizzazioni.

Il M5s si prepara dunque a calare il reddito di cittadinanza al centro della prossima campagna elettorale, forte di un grosso appeal sulla popolazione reale e digitale. Puntando l’attenzione su questo argomento, il Movimento 5 stelle proverà a cercare voti nell’ampia prateria a sinistra del Partito democratico, ben sapendo che inseguire Salvini sul tema dell’immigrazione potrebbe rivelarsi una partita persa.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply