Francia al ballottaggio: la popolarità online di Macron corre di più di quella della Le Pen

francia

La leader del Front National parte da numeri importanti su Facebook e Twitter ma la popolarità online di Macron cresce di più

di Luca La Mantia e Guido Petrangeli

Ancora pochi giorni e i francesi sapranno chi sarà il nuovo presidente della Repubblica. A contendersi l’Eliseo sono Emmanuel Macron (vincitore del primo turno) e Marine Le Pen. Nell’ultimo confronto tv, secondo un sondaggio Elabe per Bfm Tv, il 63% dei telespettatori ha giudicato il candidato di “En Marche” più convincente, mentre il 34% ha optato per l’ex leader del Front National.

Ma gli eventi degli ultimi tempi (dal referendum sulla Brexit alle Us Election) invitano a prendere i sondaggi con le dovute cautele e a guardare anche ai dati provenienti dal web, sempre più determinanti per prevedere le scelte degli elettori.E’ lì, infatti, che la piazza discute, si confronta, promuove o boccia le proposte di questo o quel candidato. Ed è sempre lì che è possibile valutare la loro crescita in termini di popolarità.

In termini assoluti le distanze tra i due aspiranti presidenti restano inalterate, con Le Pen più popolare sia su Facebook che su Twitter. Se però prendiamo in considerazione il livello di crescita nelle ultime settimane di campagna elettorale il quadro si rovescia a favore di Macron.

In rete i due contendenti all’Eliseo suscitano un diverso tipo di curiosità: gli utenti online sembrano soprattutto attratti dalla vita privata di Macron, in particolare dalla relazione con la sua ex professoressa di letteratura. Su Google tra le query di ricerca più associate a Macron troviamo “Brigitte”, il nome della moglie di 24 anni più grande. Molte ricerche vengono inoltre fatte per scoprire l’età di Macron e dettagli della sua vita sentimentale. Le ricerche associate al suo programma politico arrivano soltanto al nono posto degli argomenti più correlati alla parola Macron. La vita privata di Marine Le Pen sembra invece suscitare molta meno attenzione da parte degli utenti online: le ricerche sui figli di Marine sono solo al 24esimo posto delle query più associate a Le Pen. Insomma concludendo potremmo affermare che differentemente da quanto ci si poteva immaginare in rete il vero candidato pop, quello in grado di far convergere su di sé la curiosità e l’attrazione del popolo, sia Macron e non Marine Le Pen.

Anche su Twitter Marine Le Pen prova ad inseguire Emmanuel Macron. La leader del Front National negli ultimi 200 tweet rilasciati ha citato nella maggioranza dei messaggi il suo avversario, incalzandolo soprattutto sui temi legati all’immigrazione e al terrorismo islamico. Il leader di En Marche! ha invece snobbato la Le Pen orientando la sua comunicazione online per convincere più fasce possibili di potenziali elettori digitali. L’hashtag più utilizzato da Macron per i suoi messaggi è stato #Ensemble (Insieme). La strategia improntata dal giovane progressista sembra pagare di più: dal 30 Aprile il livello di popolarità di Marcon su Twitter è cresciuto del 12%, facendogli acquisire 104.581 nuovi potenziali elettori (754.581 follower totali). Marine Le Pen nello stesso periodo ha visto aumentare il proprio livello di popolarità del 5%, agganciando 71.790 nuovi fan per un totale di 1.452.179 follower.

Nel mese di campagna elettorale precedente il voto del primo turno Emmanuel Macron aveva avuto un vero e proprio exploit in termini di popolarità su Facebook, crescendo del 24% in quanto a nuovi utenti digitali raggiunti. Nelle ultime due settimane Macron ha fatto ancora meglio, agganciando ben 177.511 nuovi potenziali elettori, che gli valgono un +62% di crescita ed un totale di 460.541 fan. Marine Le Pen nello stesso periodo temporale è cresciuta del 16%, ottenendo 221.505 nuovi potenziali elettori per un totale di 1.524.666 seguaci.  Allo stesso tempo la leader anti europeista può contare su un maggiore attivismo da parte dei sostenitori digitali. Marine Le Pen nell’ultima settimana ha ottenuto per i suoi post un livello di engagement (like, commenti, condivisioni) pari a 1.432.647, negli stessi giorni Macron si fermava a 717.113.

In soldoni: la popolarità di Macron cresce a un ritmo più che doppio rispetto a quella di Le Pen. Altro ago della bilancia potrà essere lo spostamento verso il giovane candidato delle preferenze dell’elettorato moderato che al primo turno ha scelto Fillon e Hamon. Parliamo di oltre 356 mila fan su Fb e 519 mila follower su Tw per il candidato di centrodestra e di oltre 186.500 like Fb e 388 mila follower Tw per quello di centrosinistra. Le Pen potrebbe però giovarsi della ventata di antipolitica che, al primo turno, ha premiato la sinistra di Melenchon. Il candidato di “La France Insoumise”, euroscettico come Le Pen, vanta oltre 1 milione di fan e oltre 1 milione 150 mila follower. Bisognerà vedere, però, se i suoi elettori avranno il coraggio di saltare da una sponda all’altra della politica.

 

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply