CHI SIAMO

IlSocialPolitico  è il primo “social magazine” che indaga sull’attività 2.0 di politica, istituzioni, influencer e fenomeni sociali. Il Social Politico, nato da un’idea dei giornalisti Luca La Mantia e Guido Petrangeli, è un portale d’informazione ed un osservatorio sui social media

Le evoluzioni delle applicazioni su internet hanno visto emergere la centralità dei Social Media come canali di innovazione del modo in cui leggiamo, apprendiamo e condividiamo contenuti e opinioni sul web. Grazie alla capacità di questi strumenti di creare conversazioni e rafforzarle e relazioni  i Social Media si sono sempre di più affermati come il contesto dove misurare la popolarità di contenuti, idee e prodotti.

IlSocialPolitico in quanto social magazine si rivolge ai nuovi lettori 2.0 interessati alla lettura di notizie e inchieste sui social media. Ma il SocialPolitico, come osservatorio, si rivolge anche ai decision maker e ai professionisti della comunicazione che intendono monitorare e promuovere la propria immagine o i propri prodotti attraverso i social media.

LA NOSTRA STORIA DAL TWEETPOLITICO A IL SOCIAPOLITICO

IlSocialPolitico nasce come evoluzione del Tweetpolitico, la startup che ha permesso, in poco tempo, di farci conoscere come punto di riferimento per indagini accurate sui  social network. Dopo un lavoro durato un anno abbiamo deciso di rilanciare e investire nel nostro progetto aumentando il campo di indagine dei nostri “social reportage”.

Il progetto il SocialPolitico.it è nato con il presupposto di rispondere ad un duplice obiettivo. A livello giornalistico è quello di diventare un punto di riferimento per inchieste di data-journalism che puntualmente sono state riprese dalla stampa nazionale e e specializzata.

Il secondo obiettivo, che punta invece sul valore tecnologico, è quello di diventare il principale collettore e archivio digitale italiano di dati statistici sulle performance di personaggi politici, influencer, enti pubblici e fenomeni sociali sul web ed i social network. L’esperienza giornalistica accumulata negli anni unito al valore tecnologico ci permette di svolgere un’innovativa e precisa attività di consulenza per chi volesse aumentare il proprio “social value” sul web.

Il Socialpolitico.it ha curato approfondimenti e speciali sulle elezioni politiche e amministrative riprese poi all’interno dell’e-book, “Ogni click conta, le elezioni si vincono sui social media”:

• US Election 2012, sulle elezioni presidenziali americane.

•le primarie del PD;

•le elezioni politiche del febbraio 2013;

•lo speciale sull’elezione del Presidente della Repubblica;

•le primarie PD per il Campidoglio;

Le rubriche fisse del SocialPolitico.it

#OpenParlamento: analisi, inchieste e commenti sulla comunicazione 2.0 dei leader politici nazionali

#Reputation: come si forma e come si muove la reputazione online dei principali personaggi e fatti di cronaca

Social Tv: il mondo della tv e quello dei social, un destino sempre più incrociato

Sindacato 3.0: come si rapportano ai social media le principali organizzazioni dei lavoratori italiani

Locale 2.0: inchieste su come i leader politici locali si muovono sul web ed social media

Influencer: i principali opinion leader italiani e le loro tecniche di “persuasione”

Social#PA: la mappa delle competenze della Pubblica amministrazione nel campo dei social media

Infografiche: le Infografiche de IlSocialPolitico mettono a confronto i profili twitter dei protagonisti delle nostre indagini.

Rassegna Social: la prima rassegna stampa italiana dedicata ai social network

Social-Blogger: lo spazio dedicato ai blogger del SocialPolitico.it

I nostri partner: è lo spazio dedicato ai partner commerciali del SocialPolitico.it, qui sono pubblicati redazionali e articoli promozionali

Un po’ di numeri su… Twitter

1. La piattaforma web di Twitter è usata solo da un quarto degli utenti, il 75% degli account utilizza Twitter con un’applicazione di terze parti;

2. Ogni giorno si registrano più di 300.000 nuovi utenti su Twitter;

3. Attualmente gli utenti di Twitter sono 110 milioni;

4. Twitter ha 180 milioni di visitatori unici ogni mese;

5. Ogni giorno passano su Twitter oltre 600 milioni di ricerche;

6. Twitter è iniziato come un semplice servizio di SMS;

7. Oltre il 60% dell’uso di Twitter avviene al di fuori degli Stati Uniti;

8. Le applicazioni di terze parti per twitter sono più di 50.000;

9. Twitter ha donato l’accesso a tutti i suoi tweets alla Biblioteca del Congresso per fini di ricerca e conservazione;

10. Più di un terzo degli utenti di Twitter accede al servizio tramite il loro telefono cellulare. Statistiche da Twitter e the Chirp Conference.

FACEBOOK

Facebook è il social network più diffuso al mondo, con oltre un miliardo di utenti. Dalla sua creazione Fb ha sviluppato le sue potenzialità, passando dall’essere un semplice strumento relazionare, ad un termometro delle scelte sociali, politiche e commerciali di circa 1/7 della popolazione terrestre. Se Fb ha la potenzialità di orientare le nostre scelte e di raccogliere le opinioni su vari prodotti, ne deriva che le aziende non possono prescindere dal relazionarsi con i dati statistici che da questo social network provengono. Facebook è un reale mondo virtuale in cui la gente s’incontra, parla e (tramite i link) può fare acquisti. Pertanto un’indagine sulle scelte degli utenti diventa un campione largamente attendibile del successo dei prodotti forniti da un’azienda.

Allo stesso modo qualsiasi pubblica amministrazione, sia che svolga attività d’impresa, sia che non lo faccia, con il social network ha la possibilità di conoscere le opinioni dei cittadini e di dialogare con loro a costo zero. 1- 2- propri clienti

Un po’ di numeri su… Facebook

1. Ogni utente ha in media 130 amici;

2. Ogni mese arrivano su Facebook più di 25 miliardi di contenuti (link, news, blog, appunti, album fotografici …) ;

3. Oltre 300.000 utenti hanno contribuito a tradurre il sito attraverso le applicazioni fornite da Facebook;

4. Ogni mese interagiscono con Facebook da un sito esterno più di 150 milioni di persone;

5. Hanno aderito a Facebook i 2/3 dei 1000 maggiori siti Usa e la metà dei primi 100 siti in tutto il mondo;

6. Gli utenti attivi su Facebook dal loro telefono cellulare sono più di 100 milioni;

7.Coloro che usano Facebook attraverso i loro telefoni cellulari sono due volte più attivi di altri (pensa a questo quando progetti la tua pagina FB);

8. L’utente medio di Facebook è legato a 60 pagine, gruppi o eventi;

9. Gli utenti spendono oltre 500 miliardi di minuti al mese su Facebook;

10. Ci sono oltre un milione di imprenditori e sviluppatori che provengono da 180 Paesi su Facebook. Le statistiche arrivano dai comunicati stampa di Facebook.

YOUTUBE

YouTube è un social networking ed video sharing che consente la condivisione e visualizzazione di video. Di proprietà di Google Inc. da ottobre 2006, è il terzo sito più visitato al mondo dopo Google e Facebook. Nel giugno 2006 l’azienda ha comunicato che quotidianamente vengono visualizzati circa 100 milioni di video, con 65.000 nuovi filmati aggiunti ogni 24 ore. Secondo l’ufficio stampa di Youtube ogni minuto sono caricate su YouTube 24 ore di video ed il sito riceve circa 2 miliardi di visite ogni giorno.

L’incremento di popolarità che il sito ha avuto dalla sua fondazione gli ha permesso di diventare il terzo sito più visitato nel mondo dopo Google e Facebook. In particolare Youtube sembra compenetrarsi a meraviglia con gli altri social network (facebook, twitter e storify) per la sua funzione di video sharing. Un grande successo mediatico è stato ottenuto da YouTube in quanto il tradizionale dibattito tra i candidati alle primarie del Partito Democratico USA si è svolto in televisione in base a domande scelte tra quelle degli utenti di YouTube.

Un po’ di numeri su… YouTube

1. Il primo video “Me allo zoo” è stato scaricato il 23 aprile 2005;

2. Più di 65.000 video vengono caricati ogni giorno e questo da giugno 2006;

3. YouTube riceve più di 2 miliardi di visite ogni giorno;

4. Ogni minuto sono caricate su YouTube 24 ore di video;

5. Il 70% degli utenti sono americani;

6. Più della metà degli utenti ha meno di 20 anni;

7. Se vuoi vedere tutti i video di YouTube hai bisogno di più di 1000 anni;

8. YouTube è disponibile in 19 paesi e 12 lingue;

9. Le clip video rappresentano il 20% dei download;

10. YouTube utilizza la stessa quantità di larghezza di banda che usava tutta Internet nel 2000 Statistiche dall’ufficio stampa di YouTube