Roma 2016: Virginia Raggi è più popolare in rete di Alfio Marchini

13177545_915806225190242_5215033731774471186_n-600x450

Virginia Raggi supera Marchini sul web, la candidata grillina è più più popolare su Twitter, Facebook e Google

di Guido Petrangeli

Le prossime elezioni amministrative romane saranno uno dei test politici più importanti degli ultimi anni. La capitale si appresta a diventare l’arena dove si contenderà la leadership del futuro centrodestra. Dall’altra parte del campo il pd proverà a mettere nell’angolo la cosiddetta minoranza di sinistra per affrontare in maniera compatta le elezioni politiche del 2018. In questo quadro di mutevoli interessi politici e partitici salgono le quotazioni dei candidati outsider: Alfio Marchini e Virginia Raggi.

#Socialcampidoglio: Raggi attira più elettori potenziali, Meloni e Giachetti poco attraenti

salescende

La candidata grillina cresce più di tutti su Twitter e resta seconda su Facebook. La leader di Fdi è ultima su entrambi i social. Il vicepresidente della Camera non interessa il pubblico di Google

di Luca La Mantia

Prosegue #SocialCampidoglio, l’appuntamento settimanale de IlSocialPolitico.it che monitora le performance sul web dei principali candidati amministrative di Roma. Ogni settimana facciamo il punto per capire chi, tra i contendenti, ha agganciato più elettori sui social media. Oggi analizziamo solo 4 candidati. Stefano Fassina, infatti, per vizi formali nella presentazione delle liste, è al momento out dalla corsa per il Campidoglio.

#SocialCampidoglio, parte la sfida sul web per i candidati alla poltrona di sindaco

View of  Rome from Castel Sant'Angelo, Italy.

#SocialCampidoglio: Virginia Raggi in vantaggio, più coinvolgente su Twitter e più ricercata in rete. Flop Meloni sui social

Parte #SocialCampidoglio, l’appuntamento settimanale de IlSocialPolitico.it che monitora le performance sul web dei principali candidati alle comunali di Roma. Ogni settimana faremo il punto su chi tra i 5 sfidanti ha “agganciato” più elettori su Twitter e Facebook.  Vi diremo anche chi tra i candidati è il più cercato sul web.

Roma 2016: Giorgia Meloni infligge la prima sconfitta a Marchini su web e social network

marchini-meloni-600x450

Giorgia Meloni risulta più popolare di Marchini sui principali social network: Facebook, Twitter e Youtube

di Guido Petrangeli

Alla fine i rumors provenienti dai corridoi romani di Forza Italia si sono rivelati giusti: Silvio converge su Marchini scaricando Bertolaso. Sarà dunque l’ingegnere romano col pallino del Polo il candidato sul quale scommette il centro-destra. Giorgia Meloni ha già rilasciato dichiarazioni al vetriolo contro la scelta di Berlusconi, bollandola come un autogol voluto a favore di Renzi e del pd romano. Per adesso, una delle poche certezze è che gli elettori di centro-destra si spaccheranno in due tronconi, uno a favore del più moderato Marchini, l’altro sul versante della pasionaria Meloni.

Raggi, la cinquestelle atipica. In Rete meglio Giachetti e Meloni

raggi

Su Twitter la candidata grillina va peggio di Meloni e Giachetti. Poca interazione con gli utenti. Meglio su Facebook

di Luca La Mantia

“A Roma si pedala!” campeggia sulla bacheca Twitter di Virginia Raggi. Ma sui social network, per il momento, la candidata del Movimento 5 Stelle al Campidoglio usa a malapena il monopattino. Nonostante il mantra della Rete tanto caro ai grillini l’attività online della principale aspirante per la poltrona di Sindaco non è all’altezza delle aspettative. Partiamo da Twitter, dove raggi nelle settimane ha provato a ingranare la quarta senza però raccogliere i risultati sperati.

Roma 2016: Alfio Marchini supera Guido Bertolaso sul web

1456510184489.jpg-elezioni_a_roma__chi_preferite_tra_bertolaso_e_marchini_

Alfio Marchini è più più popolare di Bertolaso sui principali social network: Twitter, Facebook e Google

di Guido Petrangeli

Il pantano nel quale è finito il centro-destra romano si sta rivelando ogni giorno più duro da superare. Le ultimi voci parlano di un Berlusconi in pressing su Bertolaso per farlo desistere dal continuare la sua corsa al campidoglio. In favore di chi? I rumors parlano di un’intesa vicina con Alfio Marchini e non a caso in settimana c’era stato proprio delle dichiarazioni di Bertolaso che rilanciava un ticket con Marchini per guidare insieme Roma. In attesa di sapere se ci sarà un candidato unitario del centro-destra, abbiamo messo a confronto Marchini e Bertolaso per vedere chi dei due è più popolare sul web.

Caso Petrolio: il governo preso a spallate sul web rischia la fiducia

guidi-675

Il movimento 5 stelle organizza una campagna di hashtag virali contro Maria Elena Boschi e Matteo Renzi

di Guido Petrangeli
Non sono bastate le dimissioni del ministro Guidi per placare l’onda d’urto delle polemiche scaturite dal famigerato emendamento “sblocca” Tempa Rossa. In un primo momento la vicenda sembrava colpire soltanto il ministro: l’emendamento avrebbe infatti favorito secondo la procura di Potenza gli interessi commerciali del compagno della Guidi. Nel corso dei giorni la forte esposizione nella vicenda di personaggi come Maria Elena Boschi e Matteo Renzi potrebbe avere ripercussioni sulla tenuta del governo. Il movimento 5 stelle non si è lasciato sfuggire l’occasione depositando in Senato la mozione di sfiducia per il caso Guidi e lavorando ai fianchi il governo sul web.

#panamapapers, uno tsunami in rete. I ricchi nel mirino del web

panama papers

Milioni di tweet e visualizzazioni sui social newtork per lo scandalo dei conti offshore che sta scuotendo politica e finanza internazionale 

di Luca La Mantia

Lo scandalo dei Panama Papers, che coinvolge i più importanti e facoltosi uomini del pianeta ha scatenato un vero e proprio tsunami in rete. Tutto è cominciato dalla pubblicazione di file riservati posseduti dallo studio legale centroamericano Mossak Fonseca, specializzato in conti offshore.

Fedez contro #bertone: “Ha la faccia come il culto”. Delirio in rete

fedezbertone

Il tweet del rapper ha macinato “cuori” e  condivisioni sul social. Web reputation a pezzi per l’ex segretario di Stato vaticano 

di Luca La Mantia

Basta poco per spopolare in Rete. Servono una faccia, un opinion leader e tweet azzeccato. La faccia, questa volta, è quella del cardinal Tarcisio Bertone, ex Segretario di Stato vaticano, da mesi nel mirino dell’opinione pubblica per la ristrutturazione del suo attico romano che sarebbe avvenuta con alcuni fondi destinati all’ospedale pediatrico Bambino Gesù.

Marino presenta il libro e diventa il personaggio più discusso in rete

PD: MARINO, NON INTENDEVO OFFENDERE, MA RICONOSCIAMO ERRORE.  PARTITO E' SANO, MA E' SUCCESSO QUALCOSA CHE NON DOVEVA ACCADERE

Nonostante sia stato costretto a dare le dimissioni, l’ex sindaco Marino è ancora molto popolare sul web dove risulta più seguito di tutti i candidati di centro-sinistra al campidoglio

di Guido Petrangeli

Per chi in questi ultimi tempi si è occupato di Ignazio Marino esiste una certezza granitica: anche un suo piccolo starnuto diventa una bomba mediatica. Figurarsi dopo le parole di fuoco lanciate in occasione della presentazione del suo libro: “Se avessi seguito i consigli del Pd ora sarei in galera”. Ignazio Marino una ne dice e centinaia di migliaia di giornali, blog, radio e social ne parlano. Il personaggio, soprattutto in rete, è molto popolare: qualche settimana fa scrivevamo come sul web sia molto più seguito e commentato di tutti i candidati di centro-sinistra a campidoglio.